Obidos, profumo di dolci e una strana nostalgia

obidos 6

Un’ora di distanza non è abbastanza per scacciare il vento dell’Atlantico e l’eco di sirena di Lisbona. Città, villaggio incantato e luogo in sospeso nel tempo, una meta ideale per estendere un soggiorno nella capitale portoghese e il punto di partenza per iniziare a scoprire l’entroterra, non meno prezioso e sorprendente delle coste. Muri bordati da strisce di colori forti, blu di Prussia, verde abete, giallo, rosso vino. Piutturati di bianco, ingrigiti dalla pioggia. L’atmosfera cupa di una giornata di novembre, la sensazione di trovarsi in un luogo speciale, uscito da un sogno, da un libro, da un ricordo. Obidos è una cittadina medievaleggiante perfetta. Tranquilla, popolata dal turismo ma non invasa, intrisa di quella malinconia dolcissima che il Portogallo riesce sempre regalare.

Read More»