Aloo Beans Sabzi, fagiolini (o quasi) saltati in padella

IMG_6906

Chiamati spesso “string beans” o “fansi” questi fagiolini normalmente si mangiano in una semplice ricetta della cucina daily, cioè quei piatti veloci e senza pretese che si preparano per portare al lavoro, o per cena quando non si ha abbastanza tempo e fantasia. La varietà indiana di questi legumi freschi è un po’ particolare, sono lunghi, sottili e arcati, da lontano sembrano quasi lacci per le scarpe, o un mazzo di capelli. Spesso trovo questa tipologia anche al mercato generale di frutta e verdura, non è sempre disponibile e bisogna farci caso (ma c’é), in alternativa potete provare la stessa ricetta con i fagiolini comuni, quelli piccoli e verde scuro (che in India chiamano “French beans”). Cambierà un po’ il sapore ma può andare bene lo stesso, a patto che non siano surgelati. 

 

Per questa ricetta avrete bisogno di : 

Fagioli “string” oppure fagiolini normali

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

semi di cumino (jeera)

un pizzico di hing

spezie:  haldi powder 1 cucchiaino (curcuma), deggi mirch a seconda della tolleranza al piccante (polvere di peperoncini dal colore rosso intenso), dhania powder 1 cucchiaino (coriandolo secco), amchur powder mezzo cucchiaino (mango secco in polvere), garam masala mezzo cucchiaino (miscela di spezie … hot)

peperoncini verdi indiani

succo di limone

coriandolo fresco tritato da aggiungere a fine cottura

olio

 

DUBBI NELLA LISTA DELLA SPESA? Consulta il Dizionario A Z delle spezie e degli alimenti della Cucina Indiana

CERCHI UN’ALTRA RICETTA? Trovala nella Lista di quelle pubblicate ad oggi

 

1 Questo è l’aspetto dei fagioli “string”.  Si trovano spesso in primavera ed estate nei mercati comuni, nei negozi etnici indiani invece si trovano tutto l’anno. Non si mantengono a lungo nel frigo quindi comprateli solo quando avete intenzione di cucinarli (massimo 3 – 4 gg prima).

IMG_6856

2 Tagliate i fagiolini a pezzetti piccoli, eliminate le punte, tagliate anche una patata grande a cubetti.

IMG_6864

3 Tagliate anche una cipolla, l’aglio e se vi piace il piccante anche due peperoncini verdi indiani. Questa sarà la base per il soffritto.

IMG_6868-2

4 Fate scaldare un filo d’olio in una padella e aggiungete un pizzico di semi di cumino e di hing. Quando cambiano colore unite anche la cipolla, l’aglio e i peperoncini. Fate insaporire mescolando per appena un minuto e poi aggiungete tutte le spezie (dosi nella lista sopra). Questa ricetta non prevede l’uso del pomodoro quindi non  aspettate che la cipolla sia troppo cotta per aggiungere gli altri ingredienti della masala.

IMG_6878

5 A questo punto mancano solo le patate e i fagiolini. Aggiungeteli alla miscela di spezie. Coprite la padella e lasciate cuocere piano piano, mescolando ogni tanto e senza aggiungere acqua. Quando i fagiolini sono teneri lasciate prendere sapore senza coperchio, a cottura ultimata guarnite con il coriandolo fresco tritato (e una spruzzata di limone ci sta benissimo). In genere questo piatto semplice della cucina casalinga si mangia in combinazione a roti (o chapati) il pane classico indiano, o in alternativa le sfogliatine all’olio (paratha).

IMG_6882

 

CHE NE PENSI? Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa, lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.