Mixed Veg Pakora, frittelle per un aperitivo indiano

fried pakora

Tanti sono i tipi di pakora, ovvero antipasti e stuzzichini fritti ricoperti di una pastella saporita. Questa ricetta è una delle più semplici e forse la più usata nella vita quotidiana in India. Il punto di partenza è una farina di legumi (in genere ceci, ma a volte anche lenticchie) con la quale avvolgere gli snacks prima di tuffarli nell’olio.  Il nome di questo prezioso ingrediente è besan (o Gram Flour) ideale per ottenere fritti croccanti senza usare le uova. Le frittelle di pastella e pezzettini di verdure possono essere un ottimo aperitivo. E’ un piatto molto appetitoso che vi farà fare sempre bella figura e può essere improvvisato anche all’ultimo momento, basta avere qualche verdura in frigo, la farina di ceci e dell’olio per friggere. 

Per questa ricetta avete bisogno di: 

Patate

Cavolfiore bianco

Cipolla

Peperoncini verdi indiani

Olio per friggere

Besan

Polvere di peperoncino rosso

Sale

 

Una padella per friggere

Una frusta per mescolare la pastella

 

1 Tagliate le verdure: le patate a fettine sottili, il cavolfiore a pezzetti (privandolo del gambo), i peperoncini a fettine e la cipolla a spicchi.

pakora 3

 

2 Versare la farina di legumi in una ciotola. La farina Besan si trova facilmente nei negozi indiani in Italia, esistono varie marche (e a volte si vende anche sfusa) ma in genere si compra già confezionata in sacchetti come quello che vedete nella foto.

pakora6-2

 

3 Aggiungete alla farina l’acqua, del sale e del peperoncino rosso in polvere (in base alla vostra tolleranza del piccante, non dimenticatevi che anche i peperoncini verdi andranno nella frittura, quindi non esagerate con la quantità o saltate del tutto questo ingrediente). Mescolate con una frusta, o in alternativa con un cucchiaio, fino a che non avrete una pastella liscia e senza grumi. La sua consistenza deve somigliare al preparato per le crepe.

pakora3

 

Tuffateci dentro le verdure a pezzetti. Prendete dalla ciotola una cucchiaiata di composto e versatelo nella padella quando l’olio sarà bollente. Ripetete l’operazione fino a che ci sarà spazio nell’olio. Friggete fino a che le frittelle non saranno dorate. Di volta in volta rimuovete dall’olio le goccioline di pastella in eccesso che si staccano dalle frittelle (per evitare che si brucino e si attacchino al nuovo impasto che versate).

pakora4

 

6 Ecco pronto il vostro aperitivo indiano! Servite subito le frittelle accompagnandole con le salse che preferite, vanno d’accordo con tutto, anche con il ketchup, a me piacciono intinte nello yogurt frullato con qualche foglia di menta.

pakora5-2

 

 

CHE NE PENSI?  Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.