Sambhar, la salsa onnipresente nei piatti del Sud dell’India

sambhar_-7

Se siete stati almeno una volta nell’India del Sud, e soprattutto in Tamil Nadu, l’odore di questa salsa speziatissima dal colore rosso/arancio sarà un ricordo indelebile, buono o cattivo. Si, perchè si trova ovunque e si serve quasi sempre, colazione, pranzo, snack, cena, come accompagnamento, come piatto principale, come intingolo. Troverete anche litri di sambhar bollente nei ristoranti di Delhi o altre città del Nord, ormai mangiare idli e dosa è diventata una moda, e i ristoratori non rinunciano certo al guadagno extra che una paginetta south Indian nel menù può portare. Da un luogo all’altro, e da una casa all’altra, variano le tipologie di verdure e anche gli ingredienti, la miscela di spezie invece resta sempre la stessa. Questa è la mia versione.

 

Per questa ricetta avete bisogno di :

2 pomodori pelati

1 pomodoro fresco da sugo

1 zucchina

1 pezzo di zucca (quantità equivalente a quella della zucchina)

foglioline di curry

1 tazza di chana dal  (una tipologia di lenticchie gialle)

1 cucchiaino di semi di senape

1 cucchiaino di semi di methi

sambhar masala (miscela di spezie caratteristica del sambhar)

olio

peperoncini verdi indiani (facoltativo)

1 pizzico di semi di cumino

1 cucchiaino di haldi powder

polvere di peperoncini rossi

1 cucchiaino di dhania powder

 

Negli alimentari indiani troverete tutti gli ingredienti senza troppe difficoltà, è importante soprattutto avere i semi di methi, di senape e la sambhar masala. Senza questi tre ingredienti il piatto non ricorderà affatto quello originale.

Dubbi nella lista della spesa? Consultate il Dizionario A Z delle spezie e degli alimenti della cucina indiana.

Trovate un negoziante sfornito? C’è sempre la rete, cercate ciò che vi manca online.

 

1 Per prima cosa fate cuocere nella pentola a pressione una tazza di chana dal. Lasciate almeno 20 minuti dal momento in cui va in pressione. Mettete da parte in una ciotola.

sambhar_

2 Prendete una pentola con bordi alti, versate un fondo d’olio e scaldate. Fate soffriggere il cumino, i semi di senape, di methi e alcune foglioline di curry (io a volte le surgelo per averle sempre a portata di mano).

sambhar 1

3 Versate quindi i pomodori, il sale e le spezie: 1 cucchiaino di haldi powder, 1 cucchiaino di dhania powder, peperoncino rosso in polvere in base alla propria tolleranza e un cucchiaccio da minestra di sambhar masala. Mescolate e lasciate insaporire per qualche minuto.

sambhar_-2

4 Tagliate le zucchine e la zucca a pezzetti. Non c’è bisogno di essere troppo precisi tanto poi tutto sarà frullato. Aggiungete al misto di spezie e soffritto.

sambhar_-3

5 Aggiungete ora le lenticchie lessate e tutta la loro acqua di cottura. Coprite e lasciate cuocere a fuoco medio fino a che le verdure non si saranno ammorbidite.

sambhar_-5

6 Con un frullatore a immersione omogenizzate il composto fino ad ottere una crema densa e vellutata. Aggiungete altre foglioline di curry e , se vi piace l’ultra piccante come in India, dei peperoncini verdi freschi spaccati a metà. Servite caldissima per accompagnare piatti tipici dell’India del Sud, per esempio upma, dosa, vada (le ciambelline che vedete nella foto) e idli. E’ possibile preparare da soli tutti questi snack? Certo che si! (E non mancherò di inserire gradualmente le ricette, sia a partire dalla materia prima che dai semilavorati che si trovano in commercio).

sambhar_-4

 

Cercavi un’altra ricetta? Quì c’è la lista completa di quelle pubblicate.

 

CHE NE PENSI? Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.