Strasburgo, la più tedesca delle città francesi

Strasburgo 1

Parigi non è la Francia. Anche se la capitale è così famosa e attraente da accaparrarsi un numero incredibile di turisti ogni giorno dell’anno, tutta la Francia è costellata di belle città, storia, borghi e paesaggi. Strasburgo è il centro  principale della piccola regione dell’Alsazia, una terra speciale perchè essendo al confine con la Germania riesce a mescolare in modo originale le bellezze di entrambi i Paesi.

Proprio per le sue caratteristiche un po’ francesi e un po’ tedesche, l’Alsazia è la mia regione francese preferita, colorata, ordinata e tranquilla, ricca di atmosfere e piccoli villaggi da fiaba.  Strasburgo è la trasposizione urbana del variopinto scenario che la circonda. Angoli da cartolina, acqua, canali navigabili , vigneti, mulini, case a graticcio,  piazzette che ricordano la Foresta Nera e negozi d’altri tempi dal fascino un po’ parigino. La ricercatezza francese e l’organizzazione tedesca, una città ricca di storia e atmosfere suggestive ma anche moderna, pulita, a misura d’uomo e di pedone.

Strasburgo 3

Strateburgum , la città delle strade, così venne rinominata da Clodoveo la colonia romana andata distrutta dal passaggio non proprio clemente di Attila, oggi il principale centro dell’Alsazia è una città bella e dalle prospettive insolite, una fusione di due culture europee, un luogo ideale, sia per vivere da cittadini che da turisti. La mescolanza latino – germanica si riflette anche a tavola, i sapori forti della cucina tedesca incontrano la raffinatezza dei piatti francesi. Vietato lasciare la città senza aver prima assaggiato una tarte flambèe accompagnata da un bicchiere di Pinot blanc.

La “Grand – Ile“, il cuore turistico e storico della città, è un’isola circondata da canali nella quale si concentrano quasi tutti i monumenti e i luoghi d’interesse di Strasburgo. Case antiche, fiori colorati, insegne in ferro battuto ma anche mercati tradizionali e bei negozi. La città è moderna, dinamica e al tempo stesso equilibrata e rilassante, tanto che gli unici elementi di confusione paiono i passaggi delle scolaresche in visita alla sede del Parlamento Europeo. Sul profilo della città si impone la cattedrale di Notre Dame, gotica, asimmetrica e dall’insolito colore rossastro, una delle più belle chiese francesi, la piazza che la circonda è un grazioso salotto urbano in cui si incontra anche la celebre Casa Kammerzell, un edificio storico oggi convertito in ristorante che ben merita una visita (oltre che una ricca cena). Al suo interno, affreschi, una ritorta scala a chiocciola, vetrate, lampioncini, fuori cattura l’attenzione un un montacarichi  in legno, un tempo usato per trasportare oggetti e materie prime ai piani alti dell’edificio.  I decori di questa casa rinascimentale meritano di essere osservati con cura, immagini e personaggidi ogni tipo che si intrecciano in un libro a cielo aperto difficile da decifrare, accanto ai segni zodiacali troviamo personaggi biblici ma c’è posto anche per Giulio Cesare, draghi e  Carlo Magno.

Strasburgo 4

Tra cioccolaterie, negozi etnici e gli allestimenti sontuosi della Galerie Lafayette si raggiunge il quartiere della “Petite France” caratterizzato da ponti, case colorate costruite tra il 1500 e il 1600 e scorci pittoreschi. Un tempo sede dei conciatori, oggi il luogo più visitato e fotografato della città. La Petite France è deliziosa in autunno tra salici piangenti e foglie che cadono, ovunque il rilassante scrosciare dell’acqua, i riflessi delle case tradizionali e il profumo delle cucine dei tanti ristoranti che si susseguono. La sera diventa ancor più bella. Si accendono le luci e chiudono i negozi di souvenirs, i ristoranti preparano i tavoli all’aperto e l’atmosfera romantica invita a prendersela con calma, a passeggiare, a lasciarsi andare.

Strasburgo 5

Rinunciando ad una visita durante il periodo di maggiore affollamento turistico, e cioè a Natale durante i mercatini invernali, visitare l’Alsazia può essere anche molto economico. Il primo passo per l’organizzazione del viaggio è trovare un buon prezzo sul volo low cost Italia – Karlsruhe Baden (con Ryanair), da questo aeroporto tedesco Strasburgo è velocemente raggiungibile in auto (1 ora e un quarto),  o in treno (2 ore, 1 cambio).

strasburgo 7

 

CHE NE PENSI?  Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.