I colori dell’autunno a Baden Baden

a

Avete mai visto Strasburgo? La Foresta Nera? Il Reno romantico? Siete mai entrati all’Europapark? Tutte le strade portano a Baden Baden.

Baden Baden è una cittadina termale a pochi chilometri dall’aeroporto di Karlsruhe da cui partono e atterrano ogni giorno voli low cost di diverse compagnie. In genere si arriva qui di riflesso, magari dopo essere già passati suoi luoghi che sono stati il motivo vero del viaggio. Frequentata da Wagner, amata da Doestoevskij, una volta scoperta questa città non lascerà indifferenti, dal primo passo all’ultimo, dalla stazione all’hotel, dal centro informazioni al parcheggio.

Baden Baden

Non è una città turistica nel vero senso della parola, a meno che non siate in cerca di un soggiorno termale da vedere quì non c’è molto, eppure vale assolutamente la pena fermarsi almeno una giornata. Perchè? Siamo pur sempre in Germania. Si possono trovare viali ordinati, casette colorate, dolci buonissimi e l’armonico fondersi di città e natura, parchi urbani e boschi, campagna ordinata e giardini. Un po’ mi pento di non aver visitato il celebre casinò di Baden Baden, un edificio che definire sfarzoso sarebbe riduttivo, locations immaginata da Doestoevskij per la sua opera Il Giocatore.

Baden baden 1

L’atmosfera è molto piacevole e non è difficile immaginarlo, una città – spa non può essere a prescindere un luogo stressante, nelle sue acque del benessere si sollazzavano già gli antichi romani. Bellissimo il lungo parco (Lichtentaler Allee) che costeggia il fiume e regala ad ogni angolo un’atmosfera da romanzo vittoriano. Oltre ai giardini un altro modo per ammirare i colori dell’autunno è una passeggiata verso il castello nuovo (Neues Schloss) a partire dalle vie del centro. Una salita dolce lungo la quale si incontrano panorami e scorci graziosi. Località di lusso nella Belle Epoque, Baden Baden conserva ancora case antiche dai colori pastello, teatri, palazzi eleganti e pasticcerie dove venir serviti con i guanti bianchi senza nemmeno spendere una fortuna. Il mio luogo preferito è Augustusplatz, una piazza dove il pavimento è sostituito da uno specchio d’acqua sul quale si riflettono gli edifici circostanti.

baden baden 2

Come mai un doppio nome?
Il nome Baden deriva da bagno, balneum e quindi bäder, bagni in tedesco. La forma raddoppiata, forse un po’ bizzarra, la distingue da altre due città omonime, rispettivamente in Svizzera e in Austria. I romani al tempo di Caracalla la chiamarono Acquae Aureliae e costruirono delle terme all’avanguardia le cui testimonianze sono ancora visibili (e visitabili). Nei sotterranei delle terme moderne di Friedrichsbad è infatti possibile passeggiare tra le rovine di quelli che furono i sofisticati centri benessere del passato.

baden baden 8

 

CHE NE PENSI?  Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.