Cosa fare a Bergen in un giorno

Bergen 1

Bergen è una delle città più attraenti del Nord Europa, meriterebbe una visita più accurata o almeno un intero weekend. Tuttavia, se si è di passaggio, o  solo di sosta al porto con una nave da crociera, non sarà possibile trattenersi per più di una giornata, a quel punto compiere delle scelte e ottimizzare il tempo può essere un’arma vincente per riuscire a vedere il più possibile. In genere la fretta è cattiva consigliera ma a volte può fornire l’occasione giusta per mettere alla prova le proprie capacità di organizzazione e selezione, l’obiettivo è riuscire a risalire sul treno, o sulla nave, senza troppa amarezza e con un bel bagaglio di ricordi.

 

Bergen panorama

Visitare il Bryggen senza venirne risucchiati
Se non si ha che un giorno a disposizione da passare a Bergen è necessario evitare di soffermarsi troppo nel suo cuore più turistico, il Bryggen. La tentazione è sempre forte perchè la deliziosa corona di antiche casette in legno è un tripudio di colori, negozi, ristorantini e birrerie accoglienti ma anche un pericoloso flauto magico per i visitatori a corto di tempo. Passeggiate, fotografate, rilassatevi, pero’ senza perdere di vista l’orologio.  Dopo aver girato al massimo un’oretta è opportuno allontanarsi altrimenti il vostro giro di Bergen si concluderà lì.

 

Bergen 2

Passeggiata fotografica al mercato del pesce
Anche solo per curiosare un giro al mercato del pesce di Bergen è d’obbligo. Pesci di ogni tipo esposti sopra a montagne di ghiaccio, pentoloni che bollono, scatolette colorate e un continuo viavai di gente. Importante avere la macchina fotografica a portata di mano (o portafoglio a fisarmonica nel caso in cui decideste di mangiare).

 

Bergen 5

La navigazione scenica dei fiordi
Se avete la fortuna di visitare Bergen in una giornata di sole appena arrivati in città, o appena scesi dalla nave da crociera, consiglio di recarvi immediatamente alla biglietteria della compagnia Rodne (a pochi passi dal mercato del pesce) e acquistare un biglietto per la navigazione dell Osterfjord. Il giro dura almeno tre ore e anche se il prezzo del biglietto  (500 Nok)  non è proprio modico vale veramente la pena di spendere sia il tempo che il denaro richiesto. Tutto ciò che vedrete sara’  magnifico, i colori delle montagne, la luce del Nord,  il verde e i riflessi a specchio sull’acqua del fiordo vi resteranno sempre nel cuore.

 

Bergen 6

Il museo del folklore alle porte della città
Un’alternativa alla navigazione scenica può essere un giro nel grazioso museo del folklore norvegese. Il biglietto è costoso, come del resto tutto in Norvegia, ma all’interno del parco troverete una ricostruzione a grandezza naturale delle case antiche della città, dei figuranti in costume disponibili a spiegarvi aneddoti curiosi e storie locali (in inglese), arredi d’epoca, negozietti, giardini e un’atmosfera rilassante. Se viaggiate con i vostri bambini il museo del folklore sarà probabilmente l’attrazione che li colpirà di più. L’area è piccola e proprio alle porte della città ma non è raggiungibile a piedi. Il bus di linea, il cui numero è indicato nelle miniguide gratuite distribuite all’ufficio turistico, arriva in orario (neanche a dirlo) e non è possibile sbagliare fermata perché ogni sosta viene preannunciata in uno schermo digitale all’interno del bus.

 

Bergen 7

La funicolare verso il monte Fløien
Se ancora avete un po’ di tempo il miglior modo di impiegarlo è salire con la funicolare alla terrazza del Fløien per avere una panoramica completa della vecchia e nuova Bergen, del porto e del suo fiordo verde e azzurro. Nella stagione estiva, soprattutto nei giorni in cui sosta più di una nave da crociera, c’è sempre molta gente. Calcolate un buon margine di tempo perchè in caso di code potreste trovarvi a dover attendere anche 40 – 45 minuti prima di scendere.

 

CHE NE PENSI?  Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.