3 Luoghi Insoliti da vedere a Delhi

hanuman delhi

Delhi è una delle città più visitate del subcontinente indiano, punto di partenza classico per i viaggi in Rajasthan, porta d’accesso all’India del Nord e al famosissimo Taj Mahal. Nella capitale i monumenti e i luoghi da vedere non mancano, tra templi, moschee, musei, mercati e siti archeologici c’è materiale a sufficienza per riempire un bel po’ di pagine nelle guide turistiche. Tuttavia, se vi resta ancora del tempo o volete conoscere dei posti meno frequentati ma altrettanto belli e interessanti ecco la mia mini guida: 3 luoghi insoliti da vedere a Delhi.

 

DILLI HAAT – Tutta l’India in un mercato

dilli

Vorreste poter acquistare oggetti provenienti dai diversi stati del Paese? Vorreste assaggiare, e confrontare, i diversi sapori delle cucine regionali indiane? Se non potete percorrerne tutto il territorio da Amritsar a Kanyakumari non vi resta che fare un giro a Dilli Haat. Molto popolare tra i turisti locali, molto meno al pubblico internazionale, è una specie di centro commerciale a cielo aperto in zona Delhi Sud (non lontano dai Lodi Gardens) al quale si accede pagando un biglietto d’ingresso. All’interno potrete curiosare in tutta calma (e lontani dal caos e dal traffico) tra sapori, colori e manufatti provenienti da ogni angolo dell’India. I prezzi non sono particolarmente bassi ma la qualità e la varietà sono assicurate. C’è anche un piccolo auditorium per manifestazioni culturali, danze o poetry readings. Ideale per avere una visione d’insieme di una nazione che è praticamente un continente (o un pianeta?) a parte, farsi un’idea dei suoi tanti volti e arraffare un ultimo souvenir prima della partenza.

Controllate gli eventi nel sito ufficiale di Dilli Haat.

 

 

GURUDWARA BANGLA SAHIB – Una cupola d’oro su Delhi

gurudwara

Un importante luogo di culto per religione Sikh nei dintorni di Connaught Place. La Gurudwara è dedicata a Sri Harkishan, l’ottavo dei dieci Guru del sikhismo.  Riconoscerete al primo sguardo questo bellissimo edificio bianco animato giorno e notte da canti devozionali e contraddistinto da una grande cupola dorata.

La sua struttura è labirintica, perciò se decidete di visitarlo prendetevi tutto il tempo per esplorare senza fretta. Non siate timidi, l’accoglienza sarà calorosa, tutti sono benvenuti purchè si tolgano le scarpe all’ingresso e accedano all’area sacra con il capo coperto (per le donne una sciarpa, per gli uomini anche un fazzoletto in tessuto sarà sufficiente).

gurudwara delhi

L’edificio era un tempo una residenza nobile, riconvertito poi in luogo di culto dopo la visita, e la prolungata permanenza nel luogo, di una delle figure più importanti della religione Sikh. Tra le tante stanze c’è anche una biblioteca, un ospedale, un’esposizione di quadri e una cucina nella quale vengono preparati tantissimi pasti al giorno (langar) per coloro che ne hanno bisogno, a prescindere dalla religione e comunità di appartenenza. Un esempio di ospitalità, accoglienza e altruismo.

 

 

IL TEMPIO DI HANUMAN – La statua che sovrasta il traffico di Karol Bagh

karol bagh

La più alta statua di Hanuman in tutta l’India si trova bel mezzo del traffico più nevralgico della capitale. Il dio dal volto di scimmia è una delle figure mitiche dell’epica Ramayana e l’incarnazione stessa della devozione e della fedeltà. Leale, dinamico e forte, Hanuman è una divinità molto venerata e amata.

La statua eretta a Delhi  è così grande, e posta in un’area talmente incasinata, che qualunque sia la vostra posizione non riuscirete mai a vederla, o fotografarla, tutta intera e in santa pace. La mia vista preferita è dalla stazione della metropolitana poco distante, si vede la figura del dio di spalle, un vero gigante che saluta i passeggeri in transito e come un guardiano sorveglia un via vai continuo di veicoli, treni e personeE si tratta inoltre di una statua semovente! Durante la preghiera della sera le braccia  si aprono mostrando nel suo cuore aperto l’immagine di Ram e Sita.

Un consiglio: Evitate di recarvi in questo luogo il martedì. Nel giorno dedicato ad Hanuman il numero di pellegrini e visitatori cresce in modo esponenziale e sarà difficile potervi muovere sia all’interno che all’esterno del monumento.

 

CHE NE PENSI? Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.