5 Insoliti souvenirs che potresti riportare dall’India

india souvenirs (1 of 1)

Il mercato di prodotti indiani all’estero è oggi vastissimo. Negli ultimi anni il Made in India ha conosciuto una rimonta pazzesca, basta fare in un giro in un negozio di arredamento per trovare davanti scaffali interi di oggettistica etnica per lo più proveniente (o ispirata) al subcontinente. Negozi molto chic specializzati nell’importazione ma anche attività commerciali aperte da immigrati in Italia. Gioielli indiani in argento, sciarpette, pashimine, burattini rajasthani. Lenzuola e cuscini con elefanti, Taj Mahal o figure mitologiche non sono più così difficili da acquistare anche restando nella propria città, allora cosa comprare di veramente originale ed autentico durante un viaggio? Ecco la mia lista semiseria di oggetti di uso comune in India che potrebbero trasformarsi in souvenirs, perchè difficilmente li troverete altrove.

 

Un cofanetto di bigiotterie partywear
I gioielli sobri in argento e pietre sono molto belli ma è difficile che andando ad una festa in India ne vediate alcuno. Alle donne indiane piace il luccichìo, tutto deve essere colorato, brillante e “tanto”, esagerare è la norma e poco importa se si tratta solo di bigiotteria prodotta in serie. I set di collane, orecchini e tikka sono molto comuni, non sono cari e fanno un gran figura. Ci sono vari livelli di prezzo e di pregio, per scegliere guardateli bene da vicino e giudicate le finiture e i dettagli. Probabilmente non avrete modo di utilizzare tutto il set nella vita quotidiana ma potrete scomporlo e mettere da soli gli orecchini o la collana. Il tikka si può convertire in spilla, in fermaglio, o in tiralampo di una borsa per le occasioni speciali. Barocchi sì, ma belli. Gioielli che fanno ricordare l’India al primo sguardo e che non siamo abituati a vedere in Italia.

india souvenirs (1 of 1)-2

 

 

Un barattolino di Zandu Balm
Il traffico, i rumori, le luci, la folla, il sole e il monsone, orari di lavoro assurdi e la tendenza a passare ore ed ore davanti al computer. Solo alcuni dei tanti fattori che creano vistosi mal di testa. Tutti in India ne soffrono almeno un po’ e ai primi sintomi si tira fuori dalla borsa questa piccola scatoletta bianca e verde. Lo Zandu Balm è uno dei prodotti più venduti in assoluto tanto da diventare sinonimo di relax a portata di tasca. Come non pensare al testo di una famosissima canzone di Bollywood Le zandu balm hui, darling tere liye che dice più o meno “divento per te un zandu balm” (ovvero, “ti tolgo i pensieri, i problemi e anche la stanchezza”).  Sicuramente non cura né fa miracoli ma ha un odore rilassante e crea una sensazione di fresco misto a bruciore che “maschera” il vero dolore. In poche parole serve a tutto e a niente, vi ricordate l’ossessione per il Vetrix del padre della sposa nel Mio Grosso Grasso Matrimonio Greco? Un concetto molto simile.

la paz bolivia (1 of 1)-9

 

 

Un pratico masala box
Il dono perfetto per una persona a cui piace cucinare. In queste scatole di metallo con tanti piccoli contenitori e un cucchiaino si ripongono le spezie di uso quotidiano, il così detto daily masala, per avere sempre tutto a portata di mano. Che lo prendiate per metterci dentro coriandolo, red chillies e curcuma o per sistemarci i semi di peperoncino, la noce moscata e le miscele per gli spaghetti all’aglione, un masala box è sempre un acquisto utile e gradito. Ideale per chi ama la cucina indiana ma anche per chi passa ore ai fornelli e pensa di trasformarlo in una pratica variante a suo gusto.

la paz bolivia (1 of 1)-10

 

 

Una brocca con l’interno di rame
Altro oggetto un po’ bizzarro forse ma di uso quotidiano. Per tradizione questa brocca dall’interno in rame si riempe d’acqua la sera e al mattino appena alzati se ne devono bere almeno due bicchieri. A cosa serve? Pare che aiuti a ripulire l’organismo e faciliti una… corsa in bagno appena dopo la colazione. Alcuni mi dicono che funziona, altri no, ma se è una tradizione così diffusa avrà sicuramente le sue ragioni. Insomma, mens sana in corpore sano versione indiana, io l’ho soprannominata ‘la brocca magica’.

india

 

 

Bustine di tè verde al tulsi
Un piccolo pensierino da infilare in valigia per un amico o un collega amante di tè e tisane. Piuttosto che acquistare costosissimi tè in negozi indiani pensati apposta per i turisti (e quindi cari e di dubbia qualità), entrate dentro un supermercato qualunque e comprate le bustine di Tulsi Green Tea.  In genere si trovano in scatole sigillate con monodosi, a volte in barattoli di metallo. L’infuso di tulsi, il basilico sacro nella cultura hindu, è da sempre parte della medicina ayurvedica, usato dai rishi, i saggi, per favorire la meditazione e il benessere del corpo. E’ un tè meraviglioso, ha un aroma che non scorderete e anche in questo caso, difficilmente potrete trovarlo in Italia. Se lo regalate sarà sempre un successo, soprattutto se la persona a cui è destinato ha un debole per le bevande calde e profumate.

la paz bolivia (1 of 1)

 

 

CHE NE PENSI? Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.