I Quadri Viventi della Passione a Città della Pieve

citt' della pieve 3

Il centro storico di Città della Pieve, in Umbria ma a pochi passi dalla Toscana, è il luogo ideale dove passare la giornata di Pasqua, passeggiare per le sue vie, visitare i mercatini ma soprattutto assistere alla suggestiva ricostruzione dei Quadri Viventi. Oltre quaranta volontari si calano in scene della Passione ispirate ad opere d’arte e ricostruite con meticolosa cura.  I Quadri, che riprendono la tradizione ottocentesca dei Tableau Vivant, trasportano in una dimensione sospesa tra il teatro e la pittura, realizzati con notevole gusto estetico e grazie alla presenza e all’interpretazione di numerosi figuranti.

citta della pieve 8

Una discesa nei sotterranei di Palazzo Orca, nella taverna del Terziere Borgo Dentro durante i pomeriggi del giorno di Pasqua e di Pasquetta. La location, buia, angusta e dalle antiche mura spesse, è già suggestiva di suo e diventa il palcoscenico perfetto per l’espressività e la scenografia delle scene. Sala dopo sala, ad ogni passo si entrare all’interno di scene dei Vangeli o di opere d’arte di artisti di epoche diverse, da Leonardo alle ceramiche di Della Robbia. Le scene rappresentate cambiano ogni anno, così anche se ci si è già stati vale sempre la pena ritornare.

citta della pieve 2

Intensità e drammaticità, buio e candele accese, diverse tonalità, giochi di luce e ombra, effetti speciali, bellissimi set e costumi, trucchi di scena realistici. Essendo dei Quadri Viventi, e non una rievocazione storico/religiosa, gli attori restano immobili, in pose plastiche ed espressioni intense, incredibilmente fermi davanti ai visitatori che hanno l’impressione di guardare all’interno di un’opera d’arte sul tema della Passione. Omaggio all’arte sacra che non poteva mancare nella città natale del Perugino e de Il Pomarancio.

citta della pieve 7

Le mie foto fanno riferimenti alle edizioni degli anni passati, dato che ogni anno l’organizzazione degli spazi cambia sicuramente vedrete delle scene diverse. Nelle stesse date si svolge nel centro anche una mostra mercato, prevalentemente di prodotti alimentari e specialità regionali. Inoltre, quale miglior occasione per vagare tra le strade di un piccola città medievale, tra torri, chiese e suggestivi vicoli? Vicino al Trasimeno (Castiglion del Lago) e alla Toscana (Sarteano, San Casciano dei Bagni, Cortona) e a pochi chilometri tra alcuni dei Borghi più belli d’Italia (Panicale, Paciano).

 

CHE NE PENSI? Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.