L’Italia in Miniatura, una passeggiata per tornare bambini

italia in miniatura

Ogni anno una classe soltanto alla scuola elementare partiva per l’Italia in Miniatura. Già da settembre iniziavo a sperare che venisse il mio turno (girandoloni patologici si nasce) ma ogni volta rimandavano. In quinta mi sono detta, o adesso o mai. La gita arrivò per gli altri e per me la varicella. Restai a casa con il muso lungo ma iniziando una sofisticata opera di persuasione: riuscire a convincere i miei genitori, storicamente riluttanti a viaggi, weekend e spostamenti di alcun genere, a portarmi a Rimini. L’estate dello stesso anno finalmente sono riuscita ad andarci,  neanche toccavo terra dalla felicità. L’obiettivo da quel momento diventava un altro: riuscire a vedere ogni luogo nella versione originale. Un progetto appena appena più ambizioso. Anche oggi una visita all’Italia in Miniatura di Rimini non si rifiuta mai, è un classico sempreverde. Gli anni passano, il mondo cambia, ma questo parco incantevole resta un’esperienza divertente a tutte le età. Per i piccoli un modo per materializzare tante lezioni di geografia che da sole non avrebbero senso, per i grandi l’occasione per riscoprire il proprio Paese e apprezzare un luogo che non propone emozioni offlimits ma sensazioni sottili e una piacevole nostalgia.

italia in miniatura

Piazza del Campo con tanto di ombra della Torre del Mangia. Non manca niente direi.

Di recente ci sono tornata e a distanza di tre decenni (via, facciamo due e mezzo) e neanche a dirlo mi sono divertita. Ci porterò la mia bimba tra qualche anno e non vedo l’ora che me lo chieda. Il parco è molto curato e tenuto bene, è bello oggi come ieri, anzi di più. L’assenza di tecnologia lo rende quasi surreale. Nel tempo si è evoluto e sono nate nuove sezioni esterne, per esempio la riproduzione di Venezia in scala 1:5 nella quale è possibile navigare nel Canal Grande e fare pure due passi a Piazza San Marco. (Siii! Favolosa anche se di un kitsch inimmaginabile!!) C’è poi una piazza fiorentina che mescola edifici di stile diverso con la facciata della chiesa di Santa Croce. Decine di mani sollevate a fare selfie. Ah questo no, venticinque anni fa non c’era.

Venezia Italia in Miniatura

Navigando il Canal Grande (quello Piccolo)

Le miniature sono realizzate con precisione, somiglianti in tutto, anche nei colori. Sono più alta oggi e loro mi paiono più piccole, ma ancora più elaborate e difficili da realizzare con così tanta fedeltà. Continuano a piacermi e le osservo una per una, sorridendo. A bordo della monorotaia si ha una bella visione dell’insieme. Pochi passi più in là si scende in Europa per vedere la Torre Eiffel, il castello di Neuschwanstein, quello di Segovia, l’Atomium e i mulini a vento tutti accanto in un solo giardino.

italia in miniatura

Panorami di Cortina, ma per vederli bene bisogna… mettersi in ginocchio!

Per i piccoli di oggi, abituati a eccessi di velocità e tecnologia è un modo sano per divertirsi condividendo l’esperienza con i genitori, che sentiranno più vicina ad ogni passo la loro infanzia. Chi non è andato all’Italia in Miniatura in gita scolastica? Chi non ha una foto davanti al Cupolone, ai mini trulli o a fianco della Torre di Pisa? Non serve tirare fuori dall’armadio vecchi album appiccicosi di nastro adesivo, le immagini vi salteranno in testa una per una, e sarà un dolce ricordo.

Le bellezze di Bologna ... e pure un po' di traffico in autostrada

Le bellezze di Bologna … e pure un po’ di traffico in autostrada

Il negozio di souvenirs è un altro salto nel tempo, si trovano oggetti dal gusto nostalgico, palle di neve, cornicette, piccoli diari e statuine con i monumenti italiani. Esistono ancora queste cose nelle bancarelle delle città d’arte ma vederle tutte insieme è divertente. Ma l’Italia in Miniatura di Rimini è anche un parco, e nel vero senso della parola. Ci si può rilassare tra gli alberi, mangiare un panino nelle apposite aree picnic ed è pieno di verde. Una lunga passeggiata su e giù per lo Stivale che è un gesto d’affetto per la propria Nazione, un insieme di luoghi incredibili che tutto il mondo ci invidia e che spesso neanche noi conosciamo. Visitare questo parco a tema è scoprire ancora una volta la bellezza che ci circonda, scatenare la curiosità dei bimbi e probabilmente far nascere in loro il desiderio di viaggiare.

italia in miniatura

Il mini-aeroporto di Fiumicino (e tutto funzionante, con aerei che atterranno, decollano, furgoncini dei bagagli e navette

 

E ora qualche info pratica: 

QUANDO ANDARE  : Tutti i giorni da metà aprile a fine settembre dalle 09.30 alle 18:30 (in alta stagione a volte ci sono giorni di apertura prolungata). In autunno e in inverno normalmente è aperto solo nel weekend dalle 09:30 alle 16:30 (e alcune attrazioni potrebbero essere chiuse).  Consultate il calendario prima di partire su www.italiainminiatura.com

QUANTO SI PAGA : Il prezzo di un biglietto adulto nella stagione estiva è di 23,00, il ridotto è di 17 Euro mentre i bimbi alti meno di 1 metro entrano gratis. (In inverno i prezzi oscillano dai 10  ai 15 Euro per adulto). Prenotando in anticipo i biglietti su ticket.italiainminiatura.com si può risparmiare sulle tariffe ufficiali o trovare offerte e pacchetti combinati.

DOVE MANGIARE : Ci sono aree picnic all’ombra degli alberi, fontanelle di acqua potabile ma anche chioschi, ristoranti e uno spazioso self service nei pressi della Venezia in Miniatura.

italia in miniatura

… e che bei fusti i Bronzi di Riace!! Voglio vedere quelli veri!

 

CHE NE PENSI? Se il post ti è piaciuto, se hai domande oppure ho dimenticato qualcosa lascia un commento. Sarò lieta di rispondere.