Lazio

Tra le rovine del Porto di Claudio e Traiano

porto di traiano (1 di 1)

Nei pressi dell’aroporto di Fiumicino, vicino ai parcheggi lunga sosta e una grande zona commerciale si trovano le rovine del Porto di Traiano. Magazzini di stoccaggio dotati di tecnologie moderne, colonne di marmo, vecchie banchine, bitte per ancorare le navi e le scalette per scendere al livello dell’acqua sono ancora oggi ben riconoscibili, il percorso è una piacevole passeggiata nel verde spesso calpestando spesso quello che era un tempo il fondale marino.

Read More»

Calcata sospesa nel tempo

calcata (1 di 1)

Luogo nascosto, rifugio degli artisti, borgo medievale dalle atmosfere incorrotte, Calcata è una cittadina sospesa nel vuoto e nel tempo, poggiata su una piattaforma di tufo e circondata dai fitti boschi della Valle del Treja. Pare una Montmartre campestre, prima del colonialismo turistico, trasportata nel paesaggio della Tuscia in un anno non ben stabilito e in un contesto molto più silenzioso. 

Read More»

Caligola, fragole e il bosco di Diana

nemi (1 di 1)-2

Nessuna stagione è più bella della primavera per immergersi nel paesaggio dei Castelli Romani, un’area eterogena, vasta e sorprendente di cui avevo sentito parlare ma che ho scoperto solo da poco. E infondo, come si fa a dire di conoscere veramente l’Italia? Ad ogni pezzetto del puzzle che sistemo cresce il desiderio di trovarne di nuovi. E’ una bellezza che rende avidi. Nemi è un piccolo luogo speciale, e poco importa se quasi piove. Le case dai colori caldi arroccate appese come bucato sulla montagna, intorno tantissimo verde e un lago perfettamente rotondo, lo Specchio di Diana, nel quale furono ritrovati i resti delle due leggendarie navi di Caligola.

Read More»
Share On Facebook
Share On Twitter