ricette indiane vegetariane

Rajma masala, fagioli piccanti da mangiare con il riso

rajma masala (1 di 1)

Una ricetta classica e sempre amata, Rajma Chawal, semplice combinazione di fagioli in crema di spezie e riso basmati cotto al vapore. Da una parte i sapori forti, dall’altra una superficie soffice e neutra adatta ad accogliere ogni cosa. Non è un piatto sofisticato ma qualcosa che piace sempre (e che spesso e volentieri si mangia anche fuori, nella dhaba, le piccole locande che cucinano direttamente sulla strada). Ingredienti principali i fagioli rossi secchi e una miscela di spezie fatta apposta (che si trova facilmente nei negozi indiani). Provate questa combinazione della cucina quotidiana dell’India del Nord e non saprete più farne a meno.

Read More»

Spicy Arbi, intenso profumo di spezie

spicy arbi (1 di 1)

Prima che le patate facessero il loro ingresso trionfale nelle cucine indiane, l’arbi, una radice dalla consistenza pastosa, veniva cucinata in molti modi offriva un sapore simile, appagante e delicato, facile da abbinare a qualsiasi piatto e sapore. Ancora oggi le preparazioni a base di arbi sono molto amate, soprattutto negli stati del Nord, sembra un alimento difficile da cucinare invece no, al contrario, è semplice da trasformare e ben si presta a piatti di ogni tipo, dalle minestre alle chips.  Qualche mese fa ho pubblicato la ricetta di una zuppa, oggi invece propongo una versione diversa, con fettine dorate in padella ricoperte di una miscela di spezie.

Read More»

Mooli Sabzi, fettine di Daikon con spezie e semi di ajwain

muli sabzi (1 di 1)

Stagionale in inverno sia in India che in Italia e diffuso anche in altri paesi dell’Asia, il mooli (quella specie di megacarota con il colore e il sapore delle rape, noto anche come Daikon) si trova facilmente nei negozi ma spesso molti non sanno cucinarlo. Dopo il pane farcito dal sapore agrodolce (mooli paratha) vi lascio un’altra ricetta per portare in tavola, ovviamente alla maniera indiana, questa radice dal gusto fresco e deciso. I passaggi sono semplici ma per prima cosa ho dovuto risolvere un piccolo problema

Read More»
Share On Facebook
Share On Twitter