travel tips

Perchè scegliere (o non scegliere) una Crociera ai Fiordi

IMG_5961

Una crociera ai fiordi è stupenda? Oppure un giro abbastanza caro con meteo altalenante, cielo grigio e mare mosso? Il 50% dipende dai propri gusti, l’altro 50% da un pizzico di fortuna e dal modo in cui si affronta il viaggio. Secondo me è un’esperienza da provare ma se siete tentati (e non del tutto convinti) date un’occhiata a questo post, solo alcuni punti per aiutare nella scelta, diverse cose da considerare, tanti SI… ma anche qualche NO.

Read More»

Come organizzare da soli le escursioni in crociera

crociere fai da te

La crociera potrebbe sembrare solo una vacanza godereccia, il trionfo della pappa scodellata. Ma non è così. Se lo pensate avete un po’ di pregiudizi ed è certo che vi state perdendo qualcosa. Forse la crociera non è un viaggio avventuroso. Sta a voi renderlo tale e per raggiungere questo obiettivo dovete fare i compiti a casa, dimostrare di essere veloci nelle scelte, oltre che accorti, curiosi e svegli. Ogni volta prima di partire mi preparo un quaderno di appunti. Scrivo tutto ciò che incontro in rete e che potrebbe servirmi, ho cartine, notizie, dos & don’ts, diverse alternative e soluzioni di ogni tipo. Ottimizzare al meglio tempo, risorse e denaro è un’impresa ardua quanto stimolante. E in questo caso essere originali è una sfida.

Read More»

In crociera Io e Te (anzi no, siamo in Tre)

crociera 4-2

Non è mai troppo presto per far viaggiare un bambino. E’ dura per i genitori abituarsi a rallentare i propri ritmi, alleggerire i programmi e sacrificare ore di sonno. I bimbi invece si divertono e basta, si abituano ai cambiamenti e alla diversità in modo tempestivo perchè è una tendenza spontanea e naturale. La nostra bimba ha solo un anno eppur la crociera se l’è proprio goduta. Non può ancora esprimerlo a parole ma era visibilmente al settimo cielo. L’ho vista ipnotizzata guardare le onde dalla finestra, con la manina che non voleva più scollarsi dal vetro, applaudire e ballare durante gli spettacoli, sorridere alle tante persone diverse incontrate tra ascensori, corridoi e tavolini, muovere i primi passi nell’immensa distesa di moquette. Ai suoi occhi la nave deve essere apparsa come una grande, grandissima, superficie gattonabile.

Read More»
Share On Facebook
Share On Twitter